Vince la terza edizione del "Premio Chef d'Autore" di OriginalITALY.it lo chef Massimo Torrengo della 'Trattoria del Bivio' di Cerretto Langhe (Cn)

mind the gum

Vince la terza edizione del "Premio Chef d'Autore" di OriginalITALY.it lo chef Massimo Torrengo della 'Trattoria del Bivio' di Cerretto Langhe (Cn)

fonte

Vince la terza edizione del "Premio Chef d'Autore" di OriginalITALY.it lo chef Massimo Torrengo della 'Trattoria del Bivio' di Cerretto Langhe (Cn)I 5 chef finalisti si sono sfidati ieri presso ‘Il Ristorante Trussardi Alla Scala’ di Milano con un grande evento dedicato ai sapori della cucina italiana.

Milano, 6 febbraio 2013 – Lo chef Massimo Torrengo della ‘Trattoria del Bivio’ di Cerretto Langhe’ (CN), è il vincitore della terza edizione del “Premio Chef d’Autore”, kermesse gastronomica che celebra la cucina, i sapori e i prodotti del Bel Paese ideata da OriginalITALY.it, il portale dedicato alle eccellenze italiane, tenutasi ieri presso Il Ristorante Trussardi Alla Scala di Milano, guidato dallo Chef Luigi Taglienti.
Con le sue ‘Capesante scottate al caffè, crema di finocchi e porri croccanti’, lo chef Torrengo ha conquistato vista e palato del parterre di giornalisti e professionisti del settore intervenuti all’evento – con la presenza del famoso critico gastronomico e conduttore di Melaverde Edoardo Raspelli – che hanno visto sfidarsi in questa amichevole competizione gastronomica 5 dei migliori chef di OriginalITALY chiamati a rappresentare le tradizioni e i sapori tipici italiani.
Il “Premio Chef d’Autore” è un’iniziativa volta a promuovere e rendere omaggio alla cucina nostrana, dando voce agli chef emergenti iscritti al network che hanno condiviso le loro migliori ricette, ieri raccolte nella sezione del portale “Ricette d’Autore”, in un vero e proprio excursus gastronomico alla scoperta di piatti italiani tradizionali, originali, creativi e altamente ricercati.
In un favoloso pranzo d’autore, ognuno dei 5 chef selezionati dagli utenti del network ha così presentato ieri e fatto degustare ai presenti la propria ricetta, servita in abbinamento con i vini delle pregiate Cantine Contadi Castaldi, curatori della parte enologica dell’evento, ognuna valutata attentamente tramite un punteggio assegnato in base a cinque criteri: creatività, presentazione, degustazione, complessità e tecniche di preparazione.
Gli altri quattro chef in finale, che hanno partecipato con sorprendenti creazioni gastronomiche d’Autore, sono: Vito Gaballo, del ristorante ‘I Gaballo’ di Massafra (TA); Maria De La Paz Zamudio, del ristorante ‘La Locanda da Crispino’ di Montecchio (TR);  Marco Laghi, del ristorante ‘Cinque Cucchiai’ di Faenza (RA); Stefania Mancini, del ristorante ‘Angoletto della Luce’ di Viterbo (VT).
Ad aprire la kermesse è stato proprio lo chef Massimo Torrengo con le sue deliziose Capesante scottate al caffè, crema di finocchi e porri croccanti, un azzardo di accostamenti che ha reso il piatto perfettamente equilibrato nei sapori e nei profumi. A seguire lo chef Maria De La Paz Zamudio, con il suo Raviolo aperto con filetto di rombo cotto a bassa temperatura servito con cime di cavolo romano e uova di salmone, perfetto connubio di consistenze e fragranze, in cui le diverse cotture degli ingredienti sono riuscite a mantenere perfettamente intatti gli aromi e le consistenze stesse.
A seguire Marco Laghi con il Risotto al tartufo e noci su flan di verza e gelato al Castelmagno, una piacevole sinfonia in grado di presentare il tartufo bianco in abbinamento a un formaggio e un ortaggio con sapori nettamente diversi, sapido il primo, dolce il secondo. Il secondo è stato presentato dal giovane chef Vito Gaballo il cui Sandwich di tonno con pomodori confit, capocollo di Martina Franca e bufalina è derivato da una scelta accurata di ingredienti fatta con l’obiettivo di esaltare i prodotti della sua terra, la Puglia, accostandoli tra di loro in un connubio fra mare e terra: la sapidità e la croccantezza del capocollo si fondevano egregiamente con la morbidezza della mozzarella e la delicatezza del tonno rosso.
A chiusura lo chef autodidatta Stefania Mancini che con il dessert Mangiarlo ma non fumarlo ha portato in tavola la storia di ogni ingrediente: il calore di un camino (tortino al cioccolato caldo) con un bel sigaro e un buon bicchiere di rhum, facendo rincorrere tra loro tutti gli abbinamenti del piatto, come il cioccolato con il rhum, il rhum con il sigaro, il caldo con il freddo.
La creazione proposta dallo chef Massimo Torrengo al termine della degustazione ha ottenuto il punteggio più elevato, permettendogli di aggiudicarsi così il “Premio Chef d’Autore – Terza Edizione”. “Le capesante sono un ingrediente che da sempre amo cucinare – ha commentato lo chef a proposito della sua innovativa ricetta – ma l’accostamento con il caffè è nato per errore o forse è meglio dire per caso: un giorno dopo aver appena bevuto un caffè nella mia cucina, ho dovuto assaggiare una capasanta appena scottata. Da qui una sorta di folgorazione che mi ha portato a pensare cosa poter abbinare a questi due ingredienti e a come cucinarli insieme.
Il finocchio mi è subito parso adatto all’esperimento; così dopo prove di consistenze e cotture sono arrivato a preparare una crema da mettere nel sifone, con l’obiettivo di renderla ancora più leggera . Il giusto e croccante completamento di questa preparazione è rappresentato dal porro di Cervere, finemente tagliato a julienne e fritto, che dona equilibrio al piatto.
Il “Premio Chef d’Autore” ha reso così omaggio all’Italia delle tradizioni e dei sapori, degli accostamenti inediti e delle sperimentazioni tecniche applicate alla cucina. Dall’antipasto al dessert, le 5 ricette proposte durante l’evento, oltre a sedurre la vista, sono state un vero e proprio trionfo di gusti e profumi che si sono incontrati e intrecciati, in un gioco di seduzione per il palato e per l’anima, esaltando unicità e peculiarità della migliore arte culinaria mediterranea.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 2313 | Vino | Enologia | Enogastronomia | Itinerari Enogastronomici | Vini Tipici | Itinerari del Gusto |
Altre informazioni inerenti Vince la terza edizione del "Premio Chef d'Autore" di OriginalITALY.it lo chef Massimo Torrengo della 'Trattoria del Bivio' di Cerretto Langhe (Cn): , , http://www.viniesapori.net/rss.php, Vini e Sapori News – FEED RSS, News dedicate a tutti gli amanti del mondo dell’enogastronomia: informazione, curiosita’, indagini, storie di vini e molto altro ancora…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi