Vin Santo è! … Nella vinsantaia Marini si sono schiusi i carratelli

amazon basics 2

Vin Santo è! ... Nella vinsantaia Marini si sono schiusi i carratelliFiliera corta per difendere il vero made in Toscana. Il falso made in Italy costa 60 miliardi e 300 mila posti di lavoro. Due Botteghe Campagna Amica a Pistoia.

Pistoia, 14 gennaio 2013. Una vinsataia, una parete ‘tappezzata’ dai tipici carratelli, qualcuno si apre e… Vin Santo è!
Si è celebrata, lo scorso fine settimana, la nona edizione dell’evento organizzato dall’Azienda agricola Marini Giuseppe e Campagna Amica-Coldiretti. Una degustazione per esperti e appassionati del Vin Santo Marini non appena sono stati aperti, dopo oltre tre anni, i carratelli (le tipiche botticelle toscane). Buon bere e belle discussioni su colore, caratteristiche organolettiche e profumi. E pure approfondimenti sul come fare e difendere qualità ed il territorio italiano, toscano e pistoiese.
“Anni di attesa, tecniche affinate dall’esperienza e poi… sul mercato trovi, non il Vin Santo Marini, ma il vin santo mariano, una delle possibili varianti dell’Italian Sounding, cibo taroccato che, richiamando l’italianità, fa perdere ogni anno 300 mila posti di lavoro, falso made in Italy con un fatturato annuo di 60 miliardi di euro”. È stato Vincenzo Tropiano, direttore di Coldiretti Pistoia, ad evidenziare il dato durante Vin Santo è- l’evento organizzato dall’Azienda Agricola Giuseppe Marini, pluripremiata produttrice toscana di Vin Santo, che fa della qualità la propria cifra, unitamente alla caratterizzazione territoriale. “Vendiamo i nostri prodotti, vino ed olio, prevalentemente con la vendita diretta in azienda. Se i consumatori vengono qui -racconta Giuseppe Marini, titolare con in figli dell’azienda omonima- vivono e vedono, per esempio, i colori delle diverse stagioni”.
L’Azienda Agricola Giuseppe Marini è anche uno dei 5.700 punti Campagna Amica, la rete di produttori per la filiera agricola italiana. Rete che conta oltre 1.000 mercati e 180 Botteghe, sempre targate Campagna Amica. “Botteghe che nonostante la crisi -ha spiegato Vincenzo Tropiano- hanno accresciuto fatturato e occupazione: circa 3.000 posti di lavoro in tutta Italia”.
Botteghe che stanno per arrivare anche a Pistoia, che già conta 5 mercati settimanali in tutta la provincia. Saranno due le botteghe pistoiesi entro il 2013. “Il primo sarà il Centro multifunzionale agricolo ‘I Medici’ di Quarrata”, ha spiegato la portavoce de I Medici, Roberta Giuntini, presente a Vin Santo è!.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi