Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana
Il nostro itinerario ci porta oggi alla scoperta dei dolci sapori della tradizione pasticcera italiana, in un tour che da Nord a Sud ci porta a conoscere le deliziose ricette che tanto ci dicono della storia, delle dominazioni secolari, ma anche dello stretto legame con la terra e con le …

via Agriturismi.it:

| Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana Il nostro itinerario ci porta oggi alla scoperta dei dolci sapori della tradizione pasticcera italiana, in un tour che da Nord a Sud ci porta a conoscere le deliziose ricette che tanto ci dicono della storia, delle dominazioni secolari, ma anche dello stretto legame con la terra e con le caratteristiche climatiche e geografiche così variegate che contraddistinguono le regioni del nostro Bel Paese.

1) Questo breve viaggio nel gusto inizia dal Piemonte, terra di grandi raffinatezze dolciarie: qui anche gli ingredienti più semplici vengono abilmente nobilitati per confezionare prodotti pregiati, come i marron glacé o la crema al gianduia, derivanti dalla trasformazione della castagna e della nocciola. Il contatto secolare con le case regnanti di Spagna e Francia, il cui fulcro è la graziosa ex capitale sabauda, Torino, ha lasciato traccia di sé nella raffinatezza della pasticceria, con una varietà di fine cioccolato, praline e biscotti come amaretti, canestrelli, baci di dama.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Una suggestiva veduta dell’agriturismo Rifugio dell’Anima

Per una dolce sosta in Piemonte, l’Agriturismo Rifugio dell’Anima situato a Monticello d’Alba (Cuneo), sorge sulla collina dei “Bricchi”, circondato da vigneti e boschi di castagne e querce, in un’atmosfera di pace e silenzio che sa di altri tempi. Da qui la vista spazia dalle colline di Langa ai paesini del Roero incorniciati dalla catena alpina tra cui spicca maestoso il Monviso, che si colora nelle sfumature rosate del tramonto. Oltre a godere di una splendida vista sul castello dei Conti Roero, tuttora visitabile, l’agriturismo è circondato da sentieri per lunghe passeggiate nei boschi od escursioni in mountain bike, ad avvistare animali selvatici come lo scoiattolo rosso e il capriolo. Nell’azienda agricola è possibile degustare i prodotti tipici piemontesi, frutta, vino, miele e formaggi, tutti prodotti in modo naturale. Le camere e gli ambienti, arredati con mobili in legno massello, sono stati ricavati da una casa rurale del 1886, ristrutturata nel rispetto delle caratteristiche originali.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

L’intima atmosfera dell’agriturismo Le Querce del Vareglio

Ancora in provincia di Cuneo, in località Canale, incontriamo l’Agriturismo Le Querce del Vareglio, ospitato in un cascinale seicentesco restaurato preservando la bellezza degli elementi architettonici. La struttura è immersa in un parco di trentasei ettari, collegato con i principali sentieri che attraversano il Roero, ideali per chi ama esplorare la natura a piedi, in bici o a cavallo. L’Agriturismo mantiene il suo tradizionale ruolo di azienda agraria: il frutteto regala il profumo dei fiori e la bontà della frutta in estate, mentre l’orto fornisce la verdura che verrà sapientemente cucinata dal cuoco. Il ristorante propone il meglio della cucina tradizionale piemontese, finemente rivisitata in chiave moderna, con proposte nuove ogni settimana. Fiore all’occhiello la pasta fresca e una vasta selezione di etichette di vini autoctoni delle Langhe e Roero, oltre al vino genuino prodotto con le uve dell’azienda. Gli arredamenti sono curati in ogni dettaglio, ed accanto alle camere standard ed executive sono disponibili anche suite.

2) Scendiamo ora in Liguria, nel felice incontro e nel ricco interscambio tra commerci marittimi e la vivace realtà dell’entroterra, che ha portato a un fiorire dell’arte dolciaria: da un lato, la tradizione cioccolatiera anticamente acquisita dal vicino Piemonte, retaggio della corte Spagnola; dall’altro, la tradizione della confetteria e della frutta candita, sviluppatasi grazie ai commerci intrattenuti con gli Arabi, grandi esportatori di zucchero.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Uno scorcio dell’agriturismo La Ca’ dell’Alpe

Per un viaggio alla scoperta delle golosità liguri, nella splendida cornice delle Cinque Terre, in provincia di La Spezia, sorge l’Agriturismo La Via del Sale, arredato in modo semplice nel gusto della cultura contadina con camere ampie e luminose che si aprono sul giardino. L’agriturismo è circondato da un ampio giardino e da un boschetto di castagni che offrono ombra e ristoro. Su richiesta è possibile cenare in agriturismo, assaggiando i piatti tipici della tradizione ligure preparati con prodotti locali e genuini dell’azienda agricola. La struttura, immersa nel Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra, dista pochi chilometri da Levanto e dalle splendide Portovenere e Portofino.

L’Agriturismo La Ca’ dell’Alpe, a Rialto in provincia di Savona, offre diverse tipologie di alloggio: in camera, nelle casette indipendenti immerse nella natura e in appartamento, inoltre il campeggio è dotato di posti tenda e camper. Grazie alla sua collocazione rappresenta un punto di partenza strategico per scoprire il territorio del finalese e dell’entroterra: ed è proprio la cucina dell’agriturismo a proporre i caratteristici sapori dell’entroterra ligure. Realizzati con ingredienti genuini, i piatti includono ravioli e tagliolini freschi, affettati, formaggi, focaccine e frittate, coniglio alla ligure e grigliate miste, tutto condito con olio e vino dei nostri terreni. Infatti prima di essere un agriturismo, La Ca’ dell’Alpe è un’azienda agricola: 8 ettari di terreni coltivati, frutteti e vigne e i prodotti dell’orto sono all’origine delle ricette del ristorante.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Alcuni dei prodotti che è possibile gustare all’agriturismo VIlla Stampa

3) Ci spostiamo ora nel cuore della nostra penisola, in Umbria, terra di grandi monasteri e di forte radicamento religioso. Non è un caso che la tradizione dolciaria includa in prima linea le tipiche ricette tramandate in ambito dell’antica tradizione monastica: tra queste ricordiamo il torciglione (pasta di mandorle decorata con frutta secca in forma di serpente attorcigliato), i mostaccioli, e la rocciata (pasta sfoglia ripiena di frutta fresca e secca a forma di spirale).

Per chi vuole scoprire il lato dolce dell’Umbria, l’Agriturismo Villa Stampa si trova nella valle Pian di Marte, al confine tra Umbria e Toscana. Il complesso è formato dalla villa settecentesca e dalle adiacenti abitazioni, che vanno a formare un piccolo borgo davvero suggestivo. Le camere sono arredate con mobili antichi frutto di un’appassionata opera di restauro. Per un soggiorno rilassante, gli ospiti possono godere della piscina terrazzata di 100mq con vista sulla vallata, oltre che effettuare escursioni naturalistiche nei dintorni: il Lago Trasimeno, Perugia e Cortona sono facilmente raggiungibili. La cucina è frutto dell’incontro fra tradizione e fantasia culinaria, e tutti gli ingredienti sono di origine biologica o da lavorazione artigianale. Da provare le carni chianine e i salumi fatti in casa senza dimenticare la celebre panna cotta preparata esclusivamente con panna fresca. Tra le specialità: risotto alla borraggine, torta al testo con prosciutto o lardo fatto in casa con miele e finocchio, frittelle di sambuco, bollito con la salsa di mele e fichi, pasta al sugo rustico di ricotta e rosmarino, crema di fave e pecorino, cinghiale in agrodolce, tortino di patate e cicoria… buon appetito!

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Agriturismo Villa Stampa

L’Agriturismo Farina, anch’esso in provincia di Perugia, a breve distanza dalla Toscana, comprende due casolari di campagna completamente ristrutturati, Oliviera e La Vittoria, antichi casolari in posizione panoramica che includono accoglienti appartamenti all’interno di una azienda agricola di circa 100 ettari, composta da campi coltivati a cereali, oliveti e boschi e dove si allevano bellissimi cavalli purosangue liberi al pascolo. Una bella piscina si trova ai margini dell’ ampio spazio verde che circonda la struttura. L’azienda si sta specializzando nella coltivazione di prodotti biologici per un rispetto maggiore della natura, e sta dedicandosi alla coltivazione di farro, grano, girasole e oliveti.

4) La prossima tappa è la Campania, un vero e proprio crocevia di popoli che l’hanno abitata attraverso i secoli: arabi, normanni, greci, spagnoli, ma anche francesi e austriaci. Impossibile prescindere dai prodotti napoletani per eccellenza: la pastiera, la sfogliatella e il babà, che tutti ben conosciamo! Non mancano ricette rustiche legate alla tradizione agropastorale, quali taralli, torroni, e zeppole fritte, e dolci che fanno un largo utilizzo dei freschi ingredienti che questa terra produce abbondanti, come gli agrumi, i fichi, il miele e le amarene.

Prodotti genuini all’agriturismo Zio Cristoforo

Per un soggiorno tra i dolci sapori della Campania, l’Agriturismo La Botte a Fragneto Monforte (Benevento) presenta una struttura spaziosa e accogliente in stile rustico, situata in posizione panoramica sul bel paesaggio collinare, eccellenti per praticare trekking e bird watching. La cucina propone specialità dai sapori unici e antichi, accompagnate da ottimi vini locali, come Aglianico, Barbera, Sangiovese e Falanghina. Ottima la pasta fresca: cavatelli, lasagne, fettuccine, ravioli, e poi coniglio ripieno, grigliata mista, pancetta in cartoccio, oltre ad arancini, pizze a crocchette.

L’Agriturismo Zio Cristoforo si trova invece nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, sulle colline che si affacciano sul golfo di Velia. Immersa nel verde degli ulivi e alberi da frutto, a due passi da spiagge sabbiose e da un piccolo porto turistico, l’azienda agricola dispone di camere e appartamenti e di una spettacolare piscina. Piatti forti del ristorante sono le specialità a base di funghi, i primi di fusilli, ravioli, tagliatelle e gnocchi fatti in casa; prelibati secondi di carne, per poi finire con il tipico dolce Cilentano “pizza …roce”. Nell’azienda inoltre si produce un ottimo vino sia rosso che bianco. L’agriturismo propone anche corsi di cucina tipica campana, con la possibilità di partecipare ad attività diverse a seconda della stagione, come la raccolta dell’uva, delle olive, delle castagne e dei funghi. Dall’Agriturismo è possibile raggiungere con facilità mete turistiche quali Velia, Paestum e Pompei, e a poca distanza la costiera amalfitana con le splendide Sorrento, Capri e Punta Licosa.

5) Terminiamo con la bella Sicilia, isola che da sempre è punto d’incontro per i popoli del Mediterraneo e non solo, e che ha saputo racchiudere e reinterpretare nella sua tradizione gastronomica i preziosi profumi che le genti di vari paesi hanno portato con sé nel corso della storia: aromi speziati dall’Oriente, e poi l’esotismo e i profumi inebrianti del cedro, del pistacchio, del gelsomino, del limone. E’ questo il regno del gelato, del cannolo, della frutta di Martorana e della deliziosa cassata.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Relax all’agriturismo Casale Imperatore

Per una sosta tra i sapori siciliani, in prossimità della costa Iblea e immerso in un giardino di agrumi, l’Agriturismo Casale Imperatore offre ospitalità in una tipica masseria. A disposizione la piscina al sale con idromassaggio, e area attrezzata per i bimbi. Dal mese di ottobre e fino marzo è possibile degustare le prelibate arance in tutte le varietà: Navel, Tarocco, sanguinelle, mandarini e mandaranci. In pochi minuti si raggiungono i litorali di Marina di Ragusa, Camerina, e le città barocche di Modica e Scicli. Non lontane anche l’oasi naturalistica di Vendicari, il parco rupestre di Cava d’Ispica, e città di interesse storico-artistico come Siracusa, Noto, Caltagirone e Agrigento.

L’Agriturismo sul mare Stella di Sicilia si trova nel territorio di Caronia, in un contesto paesaggistico naturale di rara bellezza, grazie alla sua adiacenza con la spiaggia e il Mar Tirreno a nord, e al Parco dei Nebrodi a sud. L’ideale per passeggiate fra ulivi secolari, o per ammirare l’orto botanico con tutte le varietà fruttifere della zona. Ma è anche un ottimo punto di partenza per chi voglia scoprire tutta la Sicilia: infatti un vasto programma settimanale di escursioni con guida multilingue consente di visitare i luoghi più belli e caratteristici. Piscina, solarium in spiaggia, canoe, mountain-bike, barbecue e tanto altro. Il ristorante propone i piatti della tradizione siciliana, da apprezzare sul terrazzo circondati dalla natura e dai suoni della campagna e del mare.

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Prosegui la lettura su: Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Agriturismi.it

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei dolci della tradizione italiana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi