Rifiuti, Cia Sicilia: gestione al collasso, puntare su raccolta differenziata e compostaggio

Il sistema di gestione dei rifiuti in tutta la Sicilia è al collasso e gli enti pubblici siciliani devono alle imprese che si occupano del loro ciclo integrato circa 700 milioni di euro.

Lo afferma il presidente regionale della Cia, Fabio Moschella, mettendo in evidenza "l'enorme spreco di rifiuti organici", dei quali, in periodo natalizio, sono "stracolmi" i cassonetti.
Moschella fa notare che di questi rifiuti "può beneficiare l'agricoltura" e mette in luce il vantaggio della raccolta differenziata (in Sicilia ai livelli più bassi d'Italia) e gli effetti benefici sulle tasse sui rifiuti (in Sicilia ai livelli più alti d'Italia).
"Attraverso la raccolta differenziata -prosegue il presidente della Cia regionale- è possibile attivare sia il compostaggio domestico che quello industriale", consentendo di "smaltire i rifiuti organici e trasformare gli scarti da cucina e gli sfalci da giardino in compost di qualità".

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi