Maltempo: rischio gelo per i campi, spaventa il "caos viabilità"

amazon basics 2

Maltempo: rischio gelo per i campi, spaventa il "caos viabilità"La Cia è preoccupata per gli effetti del grande freddo sul settore. In pericolo le coltivazioni orticole in pieno campo. Sale la voce ‘energia’ per il riscaldamento di serre e stalle, con effetti diretti sulle tasche dei produttori. E con temperature sotto lo zero diminuisce anche la resa produttiva degli animali da latte.

L’agricoltura comincia a fare i conti con l’ondata di freddo polare che ha investito l’Italia. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, spiegando che neve e gelo costano caro al settore primario: aumentano le spese per il riscaldamento di serre e stalle; le produzioni orticole in campo aperto vanno in “tilt” con il pericolo di congelamento e blocco della crescita e, al di sotto dei -2° di temperatura media giornaliera, cala fino al 20 per cento la resa produttiva degli animali da latte.
Ma a spaventare il comparto è anche il “caos viabilità”, che rallenta la logistica e i trasporti legati all’attività aziendale, quindi la distribuzione dei prodotti, soprattutto quelli freschi, e l’approvvigionamento di mangimi e concimi. D’altra parte -sottolinea la Cia- ieri nevicate molto fitte si sono abbattute su Marche, Umbria, Emilia Romagna e Basso Lazio. Fiocchi e ghiaccio sono arrivati oggi anche al centro-sud con bufere in Abruzzo e Basilicata mentre nel week-end tornerà a nevicare al nord fino in pianura. E con i primi rallentamenti e blocchi della rete stradale torna l’incubo di una paralisi della circolazione, che avrebbe effetti diretti sulle campagne, visto che in Italia 9 prodotti agroalimentari su 10 viaggiano su gomma per arrivare dal campo alla tavola. Un problema che riguarda prima di tutto le aziende situate in aree interne e di montagna, dove gli agricoltori, infatti, sono già in azione con i loro mezzi per liberare strade ed evitare il rischio “isolamento”.
Intanto il gelo artico sta già facendo lievitare la voce “energia”. Il riscaldamento costante di serre e stalle -osserva la Cia- significa un ulteriore aggravio sui costi produttivi compreso tra il 5 e il 10 per cento. Una stangata vera e propria, tanto più che il prezzo del gasolio agricolo è praticamente raddoppiato nel giro dell’ultimo anno.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi