Ecoturismo Sicilia: come spostarsi, cosa vedere e dove alloggiare

Ecoturismo, definizione coniata per la prima volta nel 2002, nasce dall'unione di due termini: turismo ed ecologico. In pratica si tratta di una forma di turismo responsabile con un bassissimo, se non nullo, impatto ambientale. Il turista che visita aree naturali relativamente incontaminate è chiamato a preservarle sostenendo, allo stesso tempo, le comunità locali.

In Italia, questo fenomeno in rapida crescita, sta prendendo sempre più piede grazie soprattutto alle bellezze naturali e ai numerosissimi parchi, paesi caratteristici, antiche abbazie e siti di interesse ecologico sparsi su tutta la Penisola. Tra le regioni più gettonate, in tal senso, c'è sicuramente la Sicilia che in primavera si tinge del giallo della ginestra e del bianco candido della zagara, i cui profumi sono così intensi e dolcemente penetranti da lasciare sbigottito il viaggiatore che per caso si trovi a contemplare le pendici dell'Etna, gli altopiani dell'Argimusco o le campagne dell'entroterra catanese tra Lentini, Caltagirone e Vizzini. La Sicilia però è anche la regione più estesa del Mediterraneo e per spostarsi alla scoperta delle sue meravigliose gemme è necessario potersi muovere liberamente, per sfruttare al meglio il tempo a disposizione.

Prima di scoprire insieme gli itinerari naturalistici della Sicilia e gli alberghi in cui poter alloggiare, per una vacanza all'insegna di un turismo sostenibile, vediamo come spostarsi all'interno dell'isola in maniera veloce e confortevole.

 

L'auto: il mezzo più comodo e pratico per spostarsi

Per spostarsi agevolmente in una regione così vasta come la Sicilia, sfruttando così al massimo il tempo a disposizione per la propria vacanza all'insegna della natura e della scoperta di usi e consuetudini delle popolazioni locali, il mezzo migliore è e resta sicuramente l'automobile. Sono sempre di più però coloro che preferiscono viaggiare, soprattutto per lunghe tratte, in aereo e una volta arrivati a destinazione noleggiare un'auto. Tantissime le compagnie, dislocate su tutto il territorio regionale, che offrono il servizio di noleggio auto in Sicilia.

Per scoprire le tariffe applicate e qual è la società di autonoleggio più conveniente basta collegarsi ad un comparatore di prezzi e selezionare le date di check-in e check-out. Discover cars, sito leader nelle prenotazioni di autonoleggio online, offre una panoramica completa dei prezzi applicati dalle varie compagnie, comprensivi di tasse ed extra obbligatori, in modo da non avere brutte sorprese una volta arrivati al banco di noleggio.

 

Ecoturismo: le 5 mete naturalistiche più amate della Sicilia

Elogiata da poeti, scrittori, filosofi e viaggiatori, la Sicilia non è solo una splendida isola ma molto di più. Si tratta di un mix di storia, cultura, antichi sobborghi e opere d'arte che, ogni anno, richiamano migliaia di turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo. Una meta turistica a 360° che offre paesaggi, riserve e parchi meritevoli di essere scoperti e vissuti a pieno.
Tra le mete predilette dagli amanti del turismo green ricordiamo:

  • Radicepura, uno splendido giardino che sorge proprio ai piedi dell'Etna dove, ogni anno, nel periodo compreso tra aprile ed ottobre va in scena il Festival Radicepura che richiama a Giarre i migliori paesaggisti del mondo per disegnare e reinventare il giardino mediterraneo. Ben 12 giardini contemporanei realizzati da paesaggisti di tutto il mondo dove è possibile ammirare forme di alberi mai visti, splendidi fiori e la bellezza piena dei frutti;
  • Etna, il vulcano attivo più alto d'Europa diventato patrimonio dell'umanità UNESCO dal 2013, è una delle mete più ambite di tutta la Sicilia. Con i suoi 3350 metri di altezza sul livello del mare a muntagna (come viene chiamata dai siciliani) offre una natura in continua metamorfosi. Il versante sud è agevolmente raggiungibile da Catania tramite via Etnea che porta fino al rifugio Sapienza (2000 m), punto di partenza per le varie escursioni verso la sommità del vulcano. Nel versante nord invece si segnala la storica ferrovia Circumetnea che consente di ammirare dall'alto i paesaggi lavici che si alternano a meravigliose campagne con alberi di pistacchio e fichi d'India;
  • Gole dell'Alcantara, un piccolo canyon con pareti rocciose che raggiungono anche i 50 metri altezza e dalle forme più curiose. A creare questo spettacolo le colate laviche che si riversano nelle acque ghiacciate del fiume Alcantara che scorre intorno all'Etna;
  • Altopiano dell'Argimusco, un sito naturalistico e archeologico che sorge a ridosso della Riserva Naturale del Bosco di Malabotta. Il luogo è formato da gigantesche rocce antiche milioni di anni caratterizzate da forme di rara bellezza;
  • Parco archeologico della Valle dei Templi, fonte di ispirazione per moltissimi poeti, filosofi e pittori. Questo Sito Patrimoniale dell'UNESCO, che custodisce un enorme patrimonio monumentale e paesaggistico, è famoso soprattutto per i templi dorici del periodo ellenico ed è anche stato il primo parco archeologico del Paese ad essersi dotato di un rapporto di sostenibilità.

 

Ecoturismo Sicilia: le strutture in cui alloggiare

Per parlare seriamente di ecoturismo è fondamentale anche alloggiare in strutture considerate sostenibili e a basso impatto ambientale, quindi dotate della certificazione Ecolabel dell'Unione Europea. Per numero di strutture certificate Ecolabel la Sicilia si trova al quarto posto a livello nazionale e tra queste ricordiamo:

  • Managgiari Hotel Resort, a soli 5 km dall'aeroporto di Palermo, è circondato da un parco di 18mila metri quadrati. Il posto ideale per un soggiorno confortevole e rilassato tra palme, ulivi, limoni e aranci;
  • Hotel Alberi del Paradiso. A Cefalù, tra ulivi, aranceti e un enorme giardino che ospita tre antichi mulini, si trova questo Resort considerato uno dei più prestigiosi Resort di Relais du Silence della Sicilia;
  • Agriturismo Bergi, in provincia di Palermo, offre ai propri clienti percorsi didattici, degustazioni, piscina, parco giochi, trekking ed escursioni guidate nel parco delle Madonie. Un'esperienza a 360 gradi che va dalla scoperta delle bellezze naturalistiche siciliane ad un viaggio tra i sapori e la cucina tipica dell'entroterra siculo;
  • Baglio Case Colomba, un agriturismo immerso nella campagna trapanese, tra Erice e Segesta. Il punto di partenza ideale per scoprire la Sicilia occidentale e per visitare le bellissime riserva naturali tra cui il Bosco di Alcamo, le grotte di Santa Ninfa o la foce del fiume Belice. Awards 2006 per l'ambiente, l'agriturismo offre un servizio di noleggio biciclette e colazione con prodotti esclusivamente locali.

Queste sono solo alcune delle strutture ricettive siciliane dotate di certificazione Ecolabel. Attualmente in tutta la Regione Sicilia sono 15 le strutture sostenibili e a basso impatto ambientale e sono perlopiù concentrate a Palermo, San Vito, in provincia di Ragusa, Trapani e nell'isola di Ustica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi