e-bacchus – Nuova burocrazia per il vino

e-bacchus - Nuova burocrazia per il vinoInizio d’anno nel segno dell’inutile complicazione burocratica sulle spalle delle aziende vinicole. Coldiretti in polemica con l’Unione Europea.

E’ entrato in vigore lo scorso 1° gennaio l’ennesima inutile complicazione burocratica sulle spalle delle aziende vinicole.
“Un nome quasi simpatico – dichiara Giuseppe Ghezzi, presidente della Coldiretti di Pavia – e-bacchus, che richiama l’informatica al servizio di Bacco, ma che cela un ulteriore appesantimento nella mole burocratica che soffoca le nostre imprese”.
“La procedura prende origine – spiega Giovanni Roncalli, direttore della Coldiretti di Pavia – dal fatto che i documenti andrebbero generati per via informatica facendo riferimento ad un elenco digitale europeo dei vini chiamato appunto e-bacchus. Purtroppo i tempi ristretti, con due circolari del 20 e 24 dicembre, vigilia di Natale, dalla informazione all’applicazione del 1° gennaio, non hanno consentito alle imprese di adeguarsi, inoltre, l’elenco, consultabile via internet, non è neppure completo”.
“Bisogna anche sottolineare – interviene Giancarlo Pastori, vitivinicoltore di Borgo Priolo, membro di giunta della Coldiretti di Pavia e collaboratore dell’azienda vitivinicola Silvano Pastori – che in Italia è consolidato un sistema di certificazione e controllo per i vini a denominazione, che esclude la necessità di ulteriori controlli e certificazioni almeno per i vini Do/Ig”.
“Coldiretti – riprende Giuseppe Ghezzi – si è immediatamente attivata presso il Mipaf e l’ICQRF (l’Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari) al fine di individuare i tempi necessari ad adeguare la normativa ed eliminare la sovrapposizione di norme inutili e complicazioni dannose”.
E’ lodevole – conclude Giovanni Roncalli – l’impegno dell’Istituzione nella salvaguardia della qualità, peccato che poi le cronache ci riportino episodi aberranti di falsificazioni palesi dei marchi, dei nomi e della qualità del vino italiano come Coldiretti ha denunciato anche attraverso le più seguite trasmissioni televisive”.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi