Day Cruise in barca a vela sul Lago d’iseo

lago-iseo

Il Day Cruise barca vela Lago d’iseo è una delle esperienze più emozionanti che si possano sperimentare sulle acque del Sebino: con l’aiuto di un istruttore professionista, si è protagonisti di una veleggiata in direzione del Corno del Trentapassi, per poi cominciare la bolina verso l’isola lacustre più grande a livello europeo, Monte Isola. Nel corso della navigazione, si ha l’occasione di regolare le vele da soli, di timonare e di conoscere tutti i segreti dei nodi marinareschi, ovviamente con la supervisione di un esperto. E quando si ha voglia di rilassarsi sotto il sole e di dedicarsi alla tintarella, lo si può fare senza problemi. Ma non è tutto: chi lo desidera può anche concedersi un tuffo nel lago.

Il fascino del Lago d’Iseo

Ma le località che circondano il Lago d’Iseo sono perfette anche per chi è appassionato di passeggiate: tra la provincia di Brescia e quella di Bergamo, ci si può imbattere in una lunga teoria di bellezze non solo naturali, ma anche di carattere artistico e storico, che lasciano a bocca aperta. Si pensi, per esempio, al borgo antico di Pisogne, ma anche a una piazza di straordinario fascino come quella di Lovere. E, ancora, paesi caratteristici che sembrano usciti da una cartolina, tra i quali spicca Riva di Solto.

The Floating Piers

L’arte e la natura, dunque, in questo contesto si sposano in un matrimonio indimenticabile. Come molti sanno, proprio qui nel 2016 è andato in scena un avvenimento di rilevanza planetaria che ha contribuito a far conoscere il Lago d’Iseo ai turisti di tutto il mondo. La superficie del bacino, infatti, tra il 18 giugno e il 3 luglio ha rappresentato una gigantesca tela naturale su cui Christo, artista bulgaro di fama internazionale, ha realizzato The Floating Piers, una installazione temporanea che ha fatto parlare di sé ben al di là dei confini nazionali. Si trattava, infatti, di una enorme passerella galleggiante grazie a cui era possibile camminare sulle acque, e che era visibile anche da lontano.

Una passeggiata a Iseo

Se si ha voglia di una passeggiata sul lungolago, Iseo è il punto di partenza ideale; la cittadina, inoltre, è ben nota a tutti gli esperti d’arte poiché nella sua piazza, risalente al XIX secolo, è situata la Pieve di Sant’Andrea, che accoglie una pala d’altare realizzata da Francesco Hayez che riproduce San Michele Arcangelo. Per soddisfare l’appetito e deliziare il palato ci si può recare, invece, a Clusane di Iseo, che secondo molti è la regina della cucina del posto: qui, in effetti, ci si può imbattere in un gran numero di trattorie tipiche che permettono di assaporare le più invitanti pietanze a base di pesce, tra le quali la tinca al forno.

Trekking

Anche il trekking è una delle attività a cui ci si può dedicare da queste parti, visto che dai vari borghi che si affacciano sulle acque del lago si dipanano sentieri che si arrampicano in cima ai monti. Un sentiero adatto anche ai meno allenati è quello del Parco delle Torbiere, consigliato anche alle famiglie con i bambini piccoli, mentre gli escursionisti che desiderano mettersi alla prova con itinerari un po’ più impegnativi possono scegliere tra l’Antica Strada Valeriana, che giunge fino a Pisogne, e i sentieri che portano ai quasi 2mila metri di altitudine del Monte Guglielmo.

Non solo Iseo, comunque: anche Sarnico è uno dei paesi in cui ci si può dirigere per godere a 360 gradi della bellezza del lago. Qui, tra l’altro, fermano i treni a vapore storici che percorrono la linea ferroviaria che parte da Palazzolo e che fa tappa anche a Paratico: un viaggio da abbinare, se lo si desidera, a un’escursione a bordo di un battello.