Conegliano Valdobbiadene: i numeri di un successo all'insegna della sostenibilità ambientale

Conegliano Valdobbiadene: i numeri di un successo all'insegna della sostenibilità ambientaleIl 15 dicembre h. 9.30 in occasione della presentazione Rapporto Annuale Centro Studi di Distretto Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, alcune delle principali realtà enologiche internazionali si confrontano sull’esigenza di rendere la viticoltura in armonia con l’ambiente. Auditorium di Villa Brandolini – P.za Libertà Solighetto di Pieve di Soligo (TV).

Un summit dedicato alla sostenibilità ambientale con l'obiettivo di ridurre l'impatto della viticoltura. Si tratta dell'incontro che si terrà a Solighetto di Pieve di Soligo sabato 15 dicembre, alle 9.30, in occasione dell'annuale presentazione del Centro Studi di Distretto Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Lo spumante Docg più amato dagli italiani, come confermano i numeri dei consumi anche dell'ultimo anno, resi pubblici proprio in occasione dell'evento, incontrerà i colleghi della Champagne ma si confronterà anche con l'intera enologia nazionale e con i più interessanti esempi extraeuropei.
Al centro dell'approfondimento annuale ci sarà il tema della sostenibilità ambientale, certamente di grande attualità per l'intera enologia. " Anche quest'anno lo studio conferma che il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore è lo spumante Docg più amato dagli italiani – afferma Innocente Nardi, presidente del Consorzio di Tutela -. Nonostante il favore del mercato siamo consapevoli di come ci sia ancora molto da fare. Le sfide per il futuro non mancano e, fra queste, l'impegno per una viticoltura sempre più rispettosa dell'ambiente è il primo imperativo. Con questo incontro desideriamo creare un dialogo con altre realtà enologiche internazionali al fine di confrontare progetti e risultati".
Durante l'incontro saranno anticipati i nuovi progetti sperimentali realizzati dal Consorzio di Tutela e dedicati alla riduzione dell'impatto ambientale ma sarà anche presentata l'interessante indagine compiuta dal Centro Studi. Vasco Boatto, responsabile del progetto, illustrerà infatti i risultati della ricerca compiuta tra le aziende della denominazione. Dominique Moncomble, direttore dei Servizi Tecnici del Comitato Interprofessionale Vini di Champagne presenterà invece qual è l'impegno in questa direzione da parte della realtà spumantistica mondiale più nota. Eugenio Pomarici, docente dell'Università Federico II di Napoli, porterà gli esempi mondiali più interessanti, dalla California alla Nuova Zelanda passando per il Sud Africa. Francesco Iacono, infine, porterà l'esperienza diretta come responsabile di una delle realtà italiane del vino più interessanti, Arcipelago Muratori, e descriverà una delle iniziative più significative a livello nazionale nel settore della sostenibilità, il progetto Tergeo, promosso da Unione Italiana Vini. Grazie a queste importanti testimonianze, l'incontro sarà uno degli appuntamenti più qualificati dedicati alla tematica e organizzati sul territorio nazionale.
L'evento sarà infine, come ogni anno, anche l'occasione per fare una panoramica completa sulla denominazione che si concluderà con uno sguardo all'attualità portato come sempre da Giancarlo Gramatica di Iri Simphony Group. L'evento sarà realizzato con il sostegno della Camera di Commercio di Treviso e Banca Prealpi.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi