Cicloturismo: Cime di Romagna by UISP

Pest Away

Bologna, 15 aprile 

“Bisogna essere allenati ma lo spirito non è certo quello della competizione”. Con queste parole Aurelio Garavini, presidente dell’ascd Avis di Faenza, descrive l’approccio alla prima tappa del Circuito romagnolo 2013, “Le cime di Romagna”, che si è corsa ieri, domenica 14 aprile, a Faenza.

Altissima la partecipazione: 3824 il numero totale di iscritti – di cui 1096 per il tragitto più lungo – con 60 società premiate per la gran fondo e 12 per il trofeo Avis Faenza associato alla manifestazione.

Forte anche la presenza di donne: quasi 300 sono state infatti le atlete presenti e che hanno ricevuto in omaggio materiale sportivo.

Foto Partenza Cime di Romagna - Cicloturismo

Un successo nei numeri nonostante gli imprevisti che hanno costretto gli organizzatori a modificare i percorsi originali. In seguito alle frane dei giorni scorsi e alla conseguente chiusura di numerose strade dell’Appennino, infatti, i tre circuiti che avrebbero dovuto snodarsi intorno al passo Peschiera (930 m) e al passo Eremo, hanno avuto come punti di riferimento le vette del monte Busca (710m) e di Santa Maria in Castello. In una manifestazione del genere, però, il dislivello non conta poi molto. “Chi sceglie di partecipare alle nostre iniziative – spiega Garavini – vuole andare in bicicletta per godere del paesaggio e della buona cucina dei punti ristoro. È questa la filosofia che, insieme ai servizi e ai bassi costi, ci ha permesso di richiamare molte persone anche da altre regioni, in particolare dall’Abruzzo, dalla Lombardia, dal Piemonte e dalla Toscana”.

 Per ulteriori informazioni:

Ufficio stampa e comunicazione Uisp Emilia-Romagna

cell: 345 6945336 – tel: 051 225881 – fax: 051 225203

e-mail: redazione.emiliaromagna@uisp.it

web: www.uisp.it/emiliaromagna

Cicloturismo Uisp: in quasi 4000 alla partenza del Circuito Romagnolo
Spirito non competitivo la parola d’ordine di “Le cime di Romagna”

Domenica 14 aprile, a Faenza, premiate oltre 70 società sportive di diverse regioni
Alta la presenza rosa: 300 le donne che hanno ricevuto in regalo materiale tecnico

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi