Carne di cavallo e fenilbutazone

prozis amminoacidi

Carne di cavallo e fenilbutazone

fonte

Carne di cavallo e fenilbutazoneChe c’azzecca il fenilbutazone con la carne di cavallo? C’azzecca, perche’ il fenilbutazone e’ un farmaco antinfiammatorio e antidolorifico usato in veterinaria per curare i cavalli sportivi.

La presenza di fenilbutazone nella carne di cavallo destinata all’alimentazione umana e’ proibita. Cosa farne di un cavallo sportivo a fine carriera e che e’ stato trattato con il fenilbutazone?
In teoria non se ne dovrebbe fare nulla: o si lascia vivere fine alla fine o si abbatte e si porta all’inceneritore o si aspettano sei mesi dall’ultimo trattamento per immetterlo nel circuito alimentare.
Le tre soluzioni sono ovviamente costose e, allora, se ne potrebbe trovare una terza, magari immediatamente redditizia: l’utilizzo della carne di cavallo al fenilbutazone per uso alimentare umano. E’ cosi’? Lo chiediamo al ministro della Salute, Renato Balduzzi.

Vini e Sapori: portale di informazione rivolto agli appassionati di enogastronomia con aggiornamenti e notizie fornite da uno staff di amanti del buon vino e dei sapori della buona tavola.
Web: www.viniesapori.net

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 2313 | Vino | Enologia | Enogastronomia | Itinerari Enogastronomici | Vini Tipici | Itinerari del Gusto |
Altre informazioni inerenti Carne di cavallo e fenilbutazone: , , http://www.viniesapori.net/rss.php, Vini e Sapori News – FEED RSS, News dedicate a tutti gli amanti del mondo dell’enogastronomia: informazione, curiosita’, indagini, storie di vini e molto altro ancora…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi