Come avviene il riciclaggio e lo smaltimento dei rifiuti edili

Molto spesso sentiamo parlare dei rifiuti edili, del loro smaltimento e del loro riciclaggio, ma cosa sono questi rifiuti edili? I rifiuti edili non sono altro che materiali, utilizzati nell’ambito dell’edilizia, i quali, in quanto già utilizzati e quindi non più utili, vengono gettati in attesa del loro smaltimento o riciclaggio.

Ad esempio, durante la ristrutturazione di un’abitazione, verranno effettuato di lavori di modifica alla casa in questione, come per esempio l’abbattimento di un muro, il quale produrrà dei rifiuti edili particolari, ossia calcinacci o mattoni che andranno quindi gettati via, smaltiti o riciclati. Ovviamente questi rifiuti non verranno rifiutati nei classici cassonetti della spazzatura che abbiamo sotto casa, in quanto non appartengono a nessuna delle categorie, ma andranno adottati differenti metodi per smaltirli.

Le ditte di smaltimento rifiuti edili

Esistono delle ditte che si occupano dello smaltimento calcinacci Roma che si occupano in prima persona dello smaltimento e del riciclaggio non solo dei calcinacci, ma anche dei rifiuti edili in generale. Oggi vediamo insieme come queste aziende svolgono il loro lavoro e come funziona lo smaltimento e il riciclaggio dei rifiuti edili.

Lo smaltimento o il riciclaggio di questa categoria di rifiuti, viene comunemente classificato in tre diverse categorie, che si differenziano tra loro in base alla funzione di tali rifiuti e al processo che questi rifiuti subiscono durante la lavorazione e durante il riciclaggio.

Si dividono quindi in ricicli primari, secondari e terziari. Il primario, comunemente chiamato “riutilizzo”, consiste appunto nel riutilizzare nel luogo di lavoro, gli scarti di lavorazione, anche se questa procedura non è sempre possibile. Il secondario consiste in un trattamento meccanico che viene applicato sul rifiuto in questione che avrà un utilizzo differente rispetto all’utilizzo originario. Il terziario invece è un trattamento chimico che servirà a ricostruire il materiale rifiutato.

Lo smaltimentoI rifiuti edili una volta raccolti, verranno portati negli impianti di smaltimento rifiuti dove verranno trattati con i metodi sopracitati per lo smaltimento di questi rifiuti speciali. Altre fasi che non abbiamo citato e che vengono effettuate in questi impianti, sono ad esempio la polverizzazione, la selezione dei materiali e il recupero dei materiali nocivi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi