Prodotti biologici: impariamo a conoscerli

Cercare e trovare prodotti biologici non è più un’impresa. Esistono in ogni città, anche se non troppo grande, supermercati attrezzati al biologico, erboristerie e parafarmacie che garantiscono la distribuzione di prodotti biologici da banco.

Chi non è molto ferrato in questo campo, chi conosce solo per sentito dire, gli ormai famosi prodotti biologici, vorrà qualche spiegazione in più, vorrà capire perchè se ne parli così tanto, perchè si distinguono in modo così netto dalla “normalità”. A questo punto è il caso di fare della sana informazione, sana in ogni senso.

Da cosa si distinguono i prodotti biologici?

Prodotti biologici: impariamo a conoscerliEsiste un vero e proprio sito internet che prende il nome di prodottibiologici.it. Su questo sito è possibile leggere, capire e valutare tutto ciò che ruota intorno al mondo del “bio”. Grazie a tutte le informazioni in esso racchiuse, chiunque può, in qualsiasi momento, avere a disposizione tutto il materiale necessario per cominciare una vera e propria amicizia con i prodotti biologici.

Dalla normativa vera e propria che contraddistingue il biologico da tutto il resto, passando poi per i nominativi delle aziende che lo producono e al significato di tutte le parole che fanno parte di questo mondo, finendo con l’individuazione degli enti certificatori, dei gruppi di acquisto e le organizzazioni che, in definitiva sono il vero e proprio “cuore biologico“. Con tutto questo raccontare, il sito presenta in modo dettagliato ed esauriente la realtà biologica.

Quali, tra i prodotti biologici, sono i più usati e perchè

Dopo la conoscenza, si passa, inevitabilmente, alla frequentazione. E se i prodotti biologici sono veramente così impeccabili come si racconta, ecco che, durante la frequentazione, una domanda potrebbe sorgere spontanea: ma quali sono i più consumati?

  • alimenti: ortofrutta, pasta di semola bio, olio extravergine bio
  • cosmesi: creme, saponi, tinture per capelli, profumi.
Leggi anche:  Solo il 27% degli italiani consuma cibo scaduto. Nord europei meno spreconi

Diciamo che, tra queste due categorie vincono i prodotti biologici per la cosmesi, perchè? Semplicemente perchè, soprattutto negli ultimi anni, sono aumentate a dismisura allergie e intolleranze verso quei prodotti ad alto contenuto di chimico. Ecco che gli italiani hanno provveduto, così, ad avvalorare un famoso proverbio che cita “dopo l’arrivo dei ladri si montarono i cancelli”. E anche per i prodotti bio la storia è stata proprio questa, si sono diffusi maggiormente solo dopo che ci si è resi conto, sulla propria pelle, di quanto fosse rischiosa la tanto amata “normalità”.

Perchè gli alimenti biologici non riescono ancora a fiorire del tutto?

Se parliamo di cibi, invece, il discorso si complica, perchè i prodotti biologici si differenziano dai comuni prodotti in commercio anche e soprattutto per i prezzi.

Un prodotto che arriva nei supermercati classificato come prodotto bio porta con se la garanzia di cura e di scrupolosa attenzione in ogni fase di vita, dalla semina al banco. Proprio per questo motivo segue strade e procedimenti diversi da un normale alimento ed ecco, lievitare i costi.

Questo il motivo principale, poi c’è di mezzo la cultura e le abitudini.

Ma se fino a qualche anno fa in pochi si sarebbero immaginati tutto questo successo che il ghettizzato biologico sta avendo oggi, significa che tutto è possibile e i dati, effettivamente sono a suo favore.

Tu hai mai pensato di provare dei prodotti biologici al supermercato? Se no, perchè non li hai scelti? Cosa ti ha frenato? Raccontaci…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi