Tachicardia improvvisa: le cause, i rimedi e cosa fare

Tachicardia improvvisa: le cause, i rimedi e cosa fare

fonte

tachicardia

La tachicardia è una condizione in cui le contrazioni del cuore superano i 100 battiti al minuto. In genere il ritmo cardiaco è compreso tra i 60 e i 100 battiti al minuti, ma alcune situazioni, come sforzi fisici intensi, cambiamenti dell’alimentazione e l’assunzione di alcuni farmaci possono farlo aumentare anche oltre i 180 battiti al minuto. Quando, però, la tachicardia è improvvisa e non ha nessuna causa apparente può essere associata ad anomalie negli impulsi elettrici alla base dello stesso battito cardiaco.

Infatti il cuore batte perché al suo interno è presente una sorta di circuito elettrico. In condizioni normali l’elettricità si genera nella parte superiore dell’organo e viaggia fino alla parte inferiore, causando le contrazioni alla base del battito cardiaco. I problemi alla base della tachicardia possono scatenarsi sia nella parte superiore del cuore, sia in quella inferiore. Nei due casi si parla, rispettivamente, di tachicardia sopraventricolare e di tachicardia ventricolare. In genere il primo non è un disturbo grave, ma se è un fenomeno frequente può indebolire il muscolo cardiaco. Il secondo è, invece, un problema più serio che può portare a fibrillazione, un fenomeno associato all’arresto cardiaco. In molti casi, però, una tachicardia improvvisa ha cause molto più semplici e meno preoccupanti: ansia e attacchi di panico.

Infatti quando si è sopraffatti dall’ansia e dalla paura il cuore inizia a battere all’impazzata, causando i classici sintomi della tachicardia: fiato corto, fastidi al petto, capogiri e vista annebbiata. Alla base di ansia e attacchi di panico possono esserci sia eventi molto stressanti o importanti cambiamenti nella propria vita personale o lavorativa, sia problematiche mediche come l’ipoglicemia (una concentrazione di zuccheri nel sangue troppo bassa) o l’ipertiroidismo. Per questo se gli episodi di tachicardia sono frequenti è meglio parlarne con il proprio medico, che può prescrivere degli esami per capire se alla loro base c’è un disturbo fisico e stabilire, così, il trattamento più adatto per evitare che si ripetano.

Nel caso in cui a scatenare la tachicardia è l’ansia il problema potrebbe essere controllato con farmaci dall’effetto tranquillizzante, con antidepressivi o con rimedi naturali come la camomilla o la valeriana. Se, invece, il problema non è associato a disturbi d’ansia o ad attacchi di panico, una visita cardiologica permetterà di identificare il tipo di tachicardia di cui si soffre. A seconda delle caratteristiche del disturbo il medico potrebbe prescrivere l’assunzione di farmaci o consigliare un intervento chirurgico.

Via | Livestrong; CalmClinic
Foto | Flickr

Tachicardia improvvisa: le cause, i rimedi e cosa fare é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 14:19 di giovedì 07 febbraio 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 333 | Ricette Vegetariane | Ricette Biologiche | Salute | Wellness | Naturopatia | Fitoterapia | Rimedi Naturali | Medicina Naturale | Olistica | Vivere Bene | Benessere | Diete | Nutrizione
Altre informazioni inerenti Tachicardia improvvisa: le cause, i rimedi e cosa fare: , si.sol., http://feeds.blogo.it/benessereblog/it, Benessereblog.it, Salute e benessere: alimentazione, dieta e bellezza

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment