Elminti nell'uomo: la classificazione dei parassiti gastrointestinali

fonte

Elminti

Gli elminti sono degli organismi pluricellulari, dei parassiti metazoi vermiformi, simili proprio a vermi. Vivono all’interno dell’ospite: colpiscono sia gli animali, sia l’essere umano. Alcune volte possono causare danni all’organismo e solitamente non procurano la morte.

Questi parassiti, che aumentano di numero se il fisico dell’ospite è debilitato, possono occupare a lungo il corpo dell’animale o dell’uomo infestato oppure utilizzarlo semplicemente come “mezzo di trasporto“. Pare che questi parassiti siano presenti negli organismi di tre miliardi di persone sparse per il mondo. Gli elminti possono essere classificati in diversi tipi.

Gli elminti sono suddivisi dal punto di vista tassonomico in:

  • Platelminti o vermi piatti, ermafroditi, che si suddividono a loro volta in trematodi, a forma di foglia che si possono trovare nel tratto intestinale, nel fegato, nel polmone, nei vasi sanguigni, e cestodi, a forma di nastro presenti nel tubo digerente.
  • Nematodi o vermi cilindrici, che possono essere parassiti intestinali, parassiti ematici o parassiti tissutali.

Gli Elminti che solitamente colpiscono l’essere umano sono i seguenti:

  • Ascaris lumbricoides (ascaridiasi)
  • Trichuris trichiura (triocefalosi)
  • Ancylostoma duodenale e Necator americanus (anchilostomiasi)
  • Enterobius vermicularis (responsabile dell’ossiuriasi)
  • Strongyloides stercoralis (strongiloidiasi)
  • Capillaria spp. (C. hepatica e C. philippinensis)
  • Trichostrongylus spp.
  • Schistosoma spp. (S. mansoni, S. japonicum, S. intercalatum, S. mekongi, S. haematobium – schistosomiasi)
  • Clonorchis sinensis
  • Opistorchis spp.
  • Paragonimus westermani
  • Fasciola hepatica
  • Metagonimus spp
  • Heterophyes spp.
  • Taenia spp. (Taenia saginata – dei bovini – e Taenia solium – dei maiali – Verme solitario -)
  • Hymenolepis nana
  • Hymenolepis diminuta
  • Diphyllobothrium latum

Gli elminti, infine, possono trasmettersi a trasmissione interumana diretta (a causa delle uova eliminate con le feci), attraverso geoelmintiasi, mangiando carne crudo o poco cotte che contiene al suo interno forme larvali di queto tipo di parassita intestinale.

Foto | Flickr

Via | Mypersonaltrainer

Elminti nell’uomo: la classificazione dei parassiti gastrointestinali é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 11:00 di mercoledì 23 gennaio 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: 333 | Ricette Vegetariane | Ricette Biologiche | Salute | Wellness | Naturopatia | Fitoterapia | Rimedi Naturali | Medicina Naturale | Olistica | Vivere Bene | Benessere | Diete | Nutrizione
Altre informazioni inerenti Elminti nell'uomo: la classificazione dei parassiti gastrointestinali: , Patrizia Chimera, http://feeds.blogo.it/benessereblog/it, Benessereblog.it, Salute e benessere: alimentazione, dieta e bellezza

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment