Monociti nel sangue. Quali sono i valori di riferimento

Monociti

Periodicamente è necessario procedere con la effettuazione delle analisi del sangue affinché venga controllato la giusta quantità di monociti nel sangue

Cosa sono i Monociti

monociti sono sostanzialmente dei leucociti (ovvero dei globuli bianchi) più grandi rispetto al normale (del diametro di 12-18 µm). Essi vengono prodotti dal midollo osseo, e attraverso il sangue vengono trasportati nei tessuti dove svolgono la funzione di pulizia di sostanze potenzialmente tossiche e dannose per il nostro organismo. Per questa ragione vengono definiti anche “spazzini”. La loro permanenza nel sangue è dunque piuttosto breve. Per questa loro caratteristica, essi non sono molto abbondanti nel liquido ematico, dove rappresentano in media il 2-12% del numero totale dei globuli bianchi.

 

Se però il livello di monociti nel sangue aumenta considerevolmente (in questo caso si parla di monocitosi), è probabile che ci si trovi di fronte ad una serie di malattie infettive (come ad esempio febbre tifoide, endocardite batterica subacuta, tubercolosi, malaria, sifilide…), o che si stia attraversando un periodo di convalescenza da infezioni acute. Altre cause legate ad un eventuale aumento dei monociti potrebbero essere la brucellosi, la presenza di malattie ematologiche, gastrointestinali (ad esempio colite ulcerosa), malattie del collagene, morbo di Crohn, sarcoidosi.

INTEGRATORI NATURALI PER CURARSI IN NATURALEZZA

Riepilogando

Il compito dei monociti è quello di eliminare eventuali presenze tossiche e dannose per l’organismo. Un compito fondamentale per la buona salute del nostro organismo. Nello stesso tempo se questi globuli bianchi vengono prodotti in una quantità eccessiva, è molto probabile che ci si trovi di fronte ad una serie di malattie infettive come ad esempio la tifoide, tubercolosi, sifilide e altre malattie particolarmente gravi. Questi globuli bianchi vengono prodotti dal midollo osseo e restano nel sangue per un tempo relativamente breve con l’unica funzione di ripulire il sangue stesso da eventuali organismi dannosi. Per tenere sempre sotto controllo il regolare funzionamento dei globuli bianchi in questione, ma non solo, è fondamentale procedere con gli esami del sangue ad intervalli periodici e più frequentemente se si soffre delle patologie di cui sopra.

 

monociti

Un eventuale abbassamento del livello di monociti nel sangue (un caso piuttosto raro secondo gli esperti) potrebbe invece essere collegato all’insorgenza di infezioni acute, anemie, leucemie acute oppure di una ridotta funzionalità del midollo osseo.

via | MyPersonalTrainer

Cosmesi Naturale - Gelso Nero

 

Cosa sono i monociti e quali sono i valori di riferimento nel sangue

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment