Piante artificiali ed ecosostenibili per uffici, locali e hotel

In un luogo di lavoro, in una sede aziendale e ancora di più in un hotel, la cura del design e dell’estetica è fondamentale. Un ufficio risulta molto più accogliente con delle piante, e lo stesso si può dire per la hall o la stanza di un hotel, o per un bar, un ristorante o anche un club. La scelta più semplice per tutti questi casi è quella delle piante artificiali, una scelta che viene effettuata anche nel nome dell’ecosostenibilità

Piante artificiali, sempre più… vere

Le piante artificiali, grazie al fatto che riproducono in modo praticamente identico le piante naturali, permettono di arredare uffici, hotel, sede aziendali o locali con un effetto di grande eleganza. Senza dover più coinvolgere giardinieri e affrontare spese di manutezione, oggi si possono ordinare splendide piante grasse, decorative camelie, rose e camelie per gli interni, oppure querce, glicini, betulle, rampicanti di tutti i generi per gli esterni. Faranno davvero un figurone.

Piante artificiali per gli ambienti più disparati

A seconda delle dimensioni e della tipologia, le piante artificiali facilmente adattabili a diversi ambienti, come centri commerciali, reception, uffici, ristoranti e locali. Chi ha poco spazio può scegliere piante di piccole dimensioni o elementi decorativi come rami e cespugli, disponibili sia per interni che per esterni, mentre chi non deve preoccuparsi delle dimensioni, può osare ben di più e acquistare piante come alberi e palme.

Belle anche senza cure

Le piante artificiali vengono incontro alle esigenze di chi vuole dare un tocco di vivacità a un ufficio, a una reception, a un locale, ma non ha il tempo di curare le piante, o semplicemente non dispone né di spazio né della luce necessaria per tenetre delle piante naturali. Le piante artificiali sono comode, facili da gestire ed esteticamente molto belle. Inoltre non seccano, non appassiscono, non si ammalano, non vanno potate, concimate o annaffiate.

Piante di tutti i tipi

Il bello di scegliere una pianta artificiale risiede anche nel fatto che non si è più schiavi né del meteo, né della stagionalità o della geografia… si possono avere palme, glicini, cactus, bouganville, rose, betulle, dracene, bamboo, aceri, olivi, salici, e molto altro ancora.

Come mantenerle

Le piante artificiali non hanno bisogno delle stesse attenzioni delle piante vere, ma qualche cura è necessaria. Visto che tendono ad accumulare la polvere degli ambienti, vanno pulite con diversi metodi, che dipendono anche dal materiale di cui sono fatte. Rivolgendovi a uno store online affidabile, potrete farvi consigliare sui metodi di manutenzione più efficaci. In linea generale, le piante in stoffa si possono pulire con il phon, quelle in plastica con un panno inumidito con acqua.

Evviva l’ecosostenibilità

Viviamo in tempi in cui l’attenzione all’ambiente non è più una questione che riguarda solo le grandi multinazionali, le realtà economiche e i governi: ognuno, nel suo piccolo, può e deve fare la scelta più giusta, nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosostenibilità. Le piante artificiali sono un grande alleato anche contro il disboscamento selvaggio ed evitano di estirpare inutilmente al proprio habitat piante che avrebbero poche probabilità di sopravvivere in uno spazio non adatto. Le piante artificiali rappresentano un piccolo ma non inutile passo contro la depauperazione di boschi e foreste che ormai affligge il nostro bistrattato pianeta.

Adesso non vi resta che effettuare il vostro ordine di piante artificiali.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment