Lubrificanti biologici e vegani: consigli

Quando parliamo di corretto riciclo o smaltimento degli olii pensiamo solo a quelli derivati dall’uso domestico ma in realtà le quantità (e i pericoli) maggiori arrrivano dagli olii e lubrificanti per uso industriale

L’ultima moda in fatto di abitudini eco-sostenibili è senza dubbio quella di essere green… sotto le lenzuola. Dopo i condom eco-friendly, i sex toys in materiale naturale o dalla forma di foglie ed altri elementi bucolici, oggi molti utenti vagano nelle Rete alla ricerca di lubrificanti biologici e vegani anche se potrebbero acquistarli in normali sexy shop. Si tratta di una tipologia di prodotti che sta ottenendo un ottimo riscontro e piace davvero a tutti. Ma come scegliere tra i tanti i lubrificanti biologici e vegani migliori? Ecco alcuni consigli per un acquisto consapevole e davvero green.

Attenzione al petrolio!

Sebbene possa sembrare incredibile, molti lubrificanti tuttora in commercio contengono al loro interno sostanze derivate dal petrolio. Per acquistare prodotti biologici è quindi necessario prestare la massima attenzione all’INCI del lubrificante. In questo elenco degli ingredienti utilizzati per la sua preparazione devono mancare glicerina e parabeni. Per un prodotto hot che sia anche salutare, molto meglio optare per i lubrificanti biologici e vegani arricchiti con vitamina E ed acido citrico.

Cruelty free? Sì, grazie!

Per essere davvero biologico e vegano, un lubrificante deve essere assolutamente cruelty free, vale a dire non testato sugli animali. Per essere sicuri di acquistare il prodotto giusto, è importante scegliere i lubrificanti su siti Web o negozi fisici (come i vari sexy shop tanto per fare un esempio) che spiegano dettagliatamente la provenienza dei prodotti utilizzati e dichiarano di vendere prodotti non testati su animali.

Occhio ai simboli sulla confezione

Per essere sicuri al primo colpo d’occhio di acquistare lubrificanti biologici e vegani, prestate attenzione alla confezione ed alla presenza di alcuni simboli che garantiscono la qualità del prodotto. Per quanto riguarda il cruelty free spiegato poc’anzi, il simbolo che ci garantisce che stiamo acquistando un lubrificante non testato su nessun tipo di animale è solitamente un cerchio con all’interno un coniglietto. Per quanto riguarda l’utilizzo di prodotti vegani per la realizzazione del lubrificante, invece, il simbolo apposto sulla confezione è un cerchio con la scritta “Vegan” e due foglie nel centro mentre per essere sicuri che gli ingredienti provengano da agricoltura biologica, il simbolo al quale prestare attenzione è una piccola spiga di grano. Se presenti, questi tre simboli vi garantiscono un acquisto green al 100%.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment