L’essenzialità della propria igiene orale

L’essenzialità della propria igiene orale

Avere un bel sorriso risulta oggi essenziale, è ormai risaputo che una buona igiene orale è simbolo di una buona salute ed evita numerosi problemi sia fisici che estetici, oltre che economici.
È essenziale, dunque, conoscere come lavarsi i denti e seguire quanti più consigli si riescono a racimolare al fine di mantenere stabile la propria salute.  Si tratta infatti di un’abitudine quotidiana che bisogna instaurare fin dall’infanzia, rendendolo un rituale radicato a tal punto da sembrare naturale.
Le raccomandazioni degli esperti su come spazzolarsi i denti in maniera corretta cambiano e si evolvono con il tempo e non sempre riusciamo ad adattare le nostre abitudini di conseguenza, anche perché esse ci vengono trasmesse dagli adulti a noi più vicini. A livello statistico è infatti stato dimostrato che circa l’85% degli italiani non si lavino i denti in maniera corretta o perché utilizzano in maniera errata lo spazzolino oppure perché non lo fanno abbastanza a lungo e con la giusta frequenza.
A che età iniziare?
È importante far comprendere al bambino l’importanza dell’igiene orale fin dalla comparsa dei suoi primi dentini, tocca infatti ai genitori occuparsi dell’igiene dei piccoli utilizzando strumenti adatti come un massaggia-gengive i primi mesi per alleviare i dolori derivanti dalla dentizione, finendo, intono ai diciotto mesi, di utilizzare uno spazzolino piccolo e con le setole morbide non una piccola quantità di dentifricio.
Dai due anni bisogna cercare di renderlo il più autonomo possibile, durante queste fasi la presenza di un adulto è necessaria  affinché gli mostri come fare, assicurandosi che stia agendo correttamente.
Anche per i bambini il tempo stimato si aggira intorno ai tre minuti, assicurandosi che non trascuri alcuna parte.
Le giuste procedure che non tutti conoscono
Innanzitutto, anche se può sembrare strano, non bisogna spazzolarsi i denti subito dopo i pasti poiché l’acidità di alcuni cibi e lo sfregamento delle setole sui denti potrebbe favorire l’abrasione dello smalto, per tale ragione è consigliato aspettare circa mezz’ora.
Per quanto concerne la tecnica, l’associazione nazionale dei dentisti consiglia quattro regole fondamentali quali: spazzolare separatamente l’arcata superiore e l’arcata inferiore, effettuare movimenti circolari dal basse all’alto per denti e gengive, inclinare lo spazzolino a circa 45° e pulire i denti seguendo lo stesso percorso. Infine, non dimenticate di spazzolare la lingua soprattutto la sera poiché la produzione di meno saliva ci rende meno protetti. Naturalmente non bisogna dimenticare l’importanza del filo interdentale e
/o del collutorio.