Il Caffè Verde come dimagrante

Il Caffè Verde come dimagrante

Il caffè verde può aiutare le persone a dimagrire? Questa è la domanda che si pongono molte persone dopo essere stato menzionato nel 2012 dal celebre Dr Oz nel suo Dr Oz Show  che ne ha sottolineato le sue proprietà di potente bruciagrassi naturale.

Il caffè verde per dimagrire è diventato da allora argomento sulla bocca di molte persone. Proviamo a capire cos’è e come agisce sul nostro organismo e come può essere assunto.

Innanzitutto, il caffè verde si riferisce al caffè estratto dalla pianta di caffè che non viene tostato e il loro nome dipende non solamente dal colore verde dovuto alla mancata torrefazione, ma anche alle proprietà del seme che lo differenziano dal caffè che tutti conosciamo. Infatti la loro particolarità è che contengono una grande quantità di acido clorogenico che svolge un’azione diretta sul metabolismo perchè limita l’assunzione dei grassi corporei sull’organismo. Inoltre, un’altra caratteristica unica è che la caffeina presente nel caffè verde è minore del caffè tradizionale, e dà un rilascio prolungato nel tempo, assicurando in questo modo i suoi effetti per un lasso temporale maggiore del caffè che normalmente consumiamo e soprattutto non ti rende nervoso o sovraeccitato come il caffè tostato o qualsiasi altro integratore a base di caffeina.

Come detto, l’assunzione orale dell’estratto di caffè verde può ridurre significativamente il peso corporeo sia nelle persone in sovrappeso che nelle persone obese perché l’acido clorogenico impedisce l’assorbimento di carboidrati dall’organismo dopo un pasto e allo stesso tempo contribuisce a riattivare il metabolismo perchè assicura una combustione di grassi maggiori nel fegato rispetto alla norma, garantendo  in questo modo lo scioglimento del tessuto adiposo corporeo.

Tuttavia il caffè verde è noto non solamente per le sue proprietà dimagranti ma anche perché è in grado di assicurare molti altri benefici al nostro organismo. Infatti è stato osservato che può influenzare positivamente i vasi sanguigni perché aumenta la vasoreattività e abbassa la pressione sanguigna producendo implicazioni positive per la salute del cuore. Inoltre possiede anche proprietà antiossidanti aiutando in questo modo a rallentare la comparsa dei segni dell’invecchiamento. È anche in grado di combattere la calvizie e agisce come potente detox naturale. Inoltre, se ne è osservato un suo supporto positivo anche per combattere la malattia dell’Alzheimer, le infezioni batteriche e il diabete.

Come può essere assunto? Sul mercato si trova sottoforma di capsule, bustine solubili o semi. La tipologia di assunzione dipende dal fine per cui si fa ricorso a questo prodotto. Ad esempio, per la sua funzione dimagrante è richiesta l’assunzione dell’estratto di caffè verde prima dei pasti, e quindi diventa molto più pratico un utilizzo in capsule rispetto le formule solubili o in semi.

É chiaro quindi come il caffè verde sia un ingrediente unico, utilizzato fin dall’antichità da alcune popolazioni indigene americane ma che solo negli ultimi anni è diventato ben conosciuto soprattutto per le sue proprietà dimagranti. Poiché si tratta di un prodotto naturale, può essere assunto da chiunque non incorrendo in alcun effetto collaterale. Non vi resta quindi che provarlo e testare i moltissimi benefici che può assicurare all’organismo.

BioNotizie.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.