Gustare l’olio di qualità in una crema d’orzo

Scritto da Giuseppe Capano il 9 agosto 2017 – 12:43

Crema di patate e zucchine con orzo all’olio d’oliva 318All’interno della rassegna degli oli biologici di quest’anno a Festambiente, la manifestazione che seguo tutti gli anni occupandomi del settore ristorativo e in particolare del ristorante vegetariano, mi è stato chiesto di presentare un primo piatto adatto a degustare alcuni degli oli vincitori.
La scelta è caduta su un composizione in cui ho messo insieme un cereale, l’orzo perlato, particolarmente intonato con l’olio di oliva di qualità e una base neutra senza soffritti in cui esaltare delicatamente i sentori delle zucchine contrastandoli con una manciata di mandorle tostate.

La mia prova preliminare è stata fatta con un olio di altissima qualità di un amico produttore che non apparteneva alla schiera dei partecipanti al concorso.
Un olio straordinario del territorio d’Abruzzo che come sempre mi ha esaltato e con questa combinazione ha espresso al meglio il suo buon carattere.
Superata questa prova il piatto di orzo poteva quindi andare tranquillamente alla rassegna e fare la sua bella figura e soprattutto funzione, come ha fatto.
L’olio aggiunto a crudo è stato il complemento finale della ricetta e ha dato modo di sentirne la qualità attraverso il consumo di un primo tiepido a tripla consistenza.
Da un lato la morbidezza della crema di zucchine resa più vellutata dalle patate, di diversa consistenza e impronta l’orzo con i suoi chicchi compatti benché morbidi e per finire la croccantezza spiccata ma non invadente in termini di quantità delle mandorle tostate.
Non vi resta che provarlo se ne avete voglia visto che il caldo non sollecita più di tanto a cucinare, ma altrimenti tenetevi la ricetta per l’autunno e appena è pronto l’olio nuovo usatela per degustarlo al meglio!!!

Crema di patate e zucchine con orzo all’olio d’oliva

Crema di patate e zucchine con orzo all’olio d’oliva 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di orzo perlato,
  • 2 foglie di alloro,
  • 2 cipolle bianche,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 2 patate medio piccole,
  • 2 zucchine medie,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare con cura e cuocere l’orzo mettendolo in pentola con 350 ml abbondante di acqua fredda e le foglie di alloro, portare gradualmente a ebollizione, semi coprire la pentola e cuocere per circa 30 minuti.
  2. Far assorbire quasi del tutto il liquido dal cereale, quindi salarlo poco e stenderlo in un vassoio sgranandolo con una forchetta fino a raffreddamento.
  3. Nel frattempo sbucciare e affettare le cipolle, condirle con poco sale e poco olio, stenderle in una teglia e passarle nel forno caldo a 200 gradi per 10 minuti, nello stesso forno tostare le mandorle a 160 gradi per 5 minuti, raffreddarle e frullarle.
  4. Travasarle le cipolle in una pentola, aggiungere le patate, sbucciate, lavate e tagliate in piccoli pezzi, coprire con 1 l circa di brodo vegetale e cuocere per 20-25 minuti.
  5. Lavare le zucchine, pelare una parte della buccia conservandola da parte e tagliarle a fettine, unirle alla base di patate e cipolle, cuocere per altri 3-4 minuti e frullare finemente in crema.
  6. Unire l’orzo e la metà delle mandorle frullate, distribuire nei piatti, profumare con gocce di olio a crudo e decorare con la buccia delle zucchine tagliata a filettini e le mandorle rimaste.

Tags: cipolla, mandorle, olio extravergine d’oliva, orzo, patate, zucchine
Postato in Minestre e Zuppe, Olio-Cibo, Primi, Ricette di stagione, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | Nessun commento »

Fonte: Gustare l’olio di qualità in una crema d’orzo

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment